RSS

Vecchi, polverosi, preziosi… archivi

08 Lug

A volte la soluzione è proprio lì, sotto i nostri occhi, ma non la vediamo.
Per anni ci siamo dispiaciuti per lo scarso riconoscimento al lungo lavoro di indagine condotto dalla nostra associazione nei Colli Albani ed in particolare nell’emissario di Nemi. Increduli, abbiamo visto tributare riconoscimenti a persone che non erano mai entrate con noi in uno (anche uno solo) dei tanti ipogei della zona.  Le stesse persone che, per anni, hanno affermato con leggerezza ed impudenza l’esatto contrario.

Dopo la pubblicazione degli studi compiuti, completata nel 2003 (Opera Ipogea 2/3 2003, numero monografico), eravamo certi che la verità sarebbe venuta finalmente a galla. Ma così non è stato. Da ricercatori appassionati abbiamo preferito continuare a fare ciò che ci è proprio: indagare, riscoprire, esplorare e documentare il mondo ipogeo con competenza e serietà, piuttosto che perderci in infruttuose diatribe.
Recentemente, abbiamo approfittato di questo canale per rendere fruibile al maggior numero possibile di studiosi il nostro lavoro, inserendo il testo in pdf con possibilità di scaricarlo integralmente e gratuitamente. In parte ha funzionato ed oggi, nel corso di convegni e conferenze, non è raro udire il nome della nostra associazione legato a quello dei più importanti studi sino ad oggi condotti negli emissari del Lazio.
L’obiettivo sembrava dunque parzialmente raggiunto quando, nel riordinare i titoli delle nostre pubblicazioni per implementare la pagina dedicata su questo blog, non ci sono tornati in mente due contributi “minori”, pubblicati su Speleologia del Lazio (rivista delle FSL) negli anni 2001 e 2002.

Il condotto di Palestrina_FSL_2001 pg1_06-28-2013    Il Condotto di Palestrina SCARICA QUI L’ARTICOLO IN PDF

Nel primo, intitolato “Il condotto di Palestrina”, vengono sinteticamente ripresi i dati dello studio dell’antico Acquedotto di Preneste, pubblicati in forma estesa nel volume di Luigi Casciotti e Vittorio Castellani “L’antico acquedotto delle Cannucceta”. In chiusura del contributo appare chiaro che il gruppo di lavoro abbia deciso di consolidare la proficua collaborazione varando anche lo studio dell’emissario di Nemi e delle cavità ipogee dei Colli Albani.
Il secondo articolo, profeticamente intitolato “Emissario di Nemi, mai dire mai!” oltre a fare il punto delle indagini all’epoca della pubblicazione, chiarisce senza ombra di dubbio che furono gli autori, e non altri, ad intraprenderne lo studio.

Emissario Nemi mai dire mai_FSL_2002 pg1_06-28-2013   Emissario Nemi mai dire mai_FSL_2002 SCARICA QUI L’ARTICOLO PDF

Mai dire mai…
In questi stessi giorni, con nostra immensa soddisfazione, esce il nuovo numero della rivista Opera Ipogea interamente dedicato agli atti di un importante workshop internazionale di Speleologia in cavità Artificiali tenuto lo scorso anno a Torino. In copertina, una nostra foto dell’emissario di Nemi, scattata proprio in quei lontani giorni.
Mai dire mai…

Copertina Opera Ipogea 1/2013

 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: